Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

24 febbraio 2016 h 8:00 - 17:00

Presentazione di “La città perfetta” di Olivo Barbieri e Mappe °7

Presentazione Mappe °7

Nel Porto Dorico
motore di sviluppo e hub culturale

LA CITTA’ PERFETTA di OLIVO BARBIERI

Forme Progetti Paradigmi della Città Adriatica da Ravenna a Vasto

Presentazione di
MAPPE N°7

Ancona, Mercato Ittico del Mandracchio

26 febbraio 2016 alle 18

Proiezioni speciali 27 e 28 febbraio dalle 18 alle 21

Scarica l’invito qui

Nel mercato ittico progettato da Gaetano Minnucci, nell’anfiteatro dove ogni notte si svolge l’asta del pesce, l’anteprima regionale della Città Perfetta di Olivo Barbieri. Tra i moli e le banchine, il porto storico e la Mole Vanvitelliana, i pescherecci e i chioschi dei pescatori, tra Blu sui silos e la street art che contrappunta viadotti e piloni in calcestruzzo, tra le navi i container e i passeggeri che guardano alla città monumentale, avanza la nuova Ancona. A partire dal porto, dalla sua modernizzazione, dalla sua energia progettuale ed economica e dal riconoscimento come nuova centralità con Authority del Medio Adriatico. La rivista MAPPE – edita dal Gruppo Gagliardini di Monteroberto – da sempre vocata alla narrazione e al racconto del paesaggio e del territorio adriatico dedica nel numero in uscita un ampio speciale ad Ancona, la città capoluogo che si ripensa a partire dal porto nelle sue vocazioni e funzioni metropolitane legate alla cultura, al terziario, ai transiti e ai traffici della sua economia portuale fatta di servizi, produzioni manifatturiere di qualità, ospitalità e valorizzazione delle produzioni enogastronomiche. Una rigenerazione per il tramite della cultura che innerva il tessuto urbano, si contamina con i luoghi del lavoro e i simboli dell’appartenenza alla comunità – come i tattoo sull’asfalto che accompagnano la promenade nell’area portuale lungo le banchine a lato della Fincantieri fino alla Lanterna, e il mercato ittico del Mandracchio. Lì, dove avviene lo scambio e la negoziazione del pesce, una risorsa che è economia e senso, avverrà la presentazione della rivista e la proiezione del site_specific di Olivo Barbieri dedicato alla Città Adriatica, voluto dal Museo MAXXI e realizzato in collaborazione con Eni, il Corpo Forestale dello Stato e l’Associazione Demanio Marittimo.Km-278.

La Città Perfetta è una lunga sequenza di 7942 immagini fisse riprese dall’alto, intercalate da partiture cromatiche rosse nella parte estiva, rosse verdi e blu, RGB colore bianco nella parte autunnale e 22 sequenze filmate da terra. Racconta un’area di 400 km di costa adriatica da Ravenna a Vasto, attraverso 3 regioni – Abruzzo, Marche, Emilia Romagna, senza un approccio documentario o descrittivo.

L’iniziativa di presentazione – curata da Cristiana Colli e realizzata in collaborazione con l’Autorità Portuale, il Comune di Ancona, la Fondazione MAXXI, l’Associazione Produttori Pesca Soc.Coop. P.A. e MAC, con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti della provincia di Ancona, di ADI MAM e Inarch Marche – si svolgerà venerdì 26 febbraio 2016 dalle 18 negli ambienti di lavorazione del mercato ittico di Ancona al Mandracchio. Un evento lungo un weekend per valorizzare e far conoscere la storia straordinaria di questo luogo e la nuova centralità del porto che proseguirà con proiezioni speciali dell’opera di Olivo Barbieri sabato 27 e domenica 28 dalle 18 alle 21. Un evento contrappuntato dal design caldo di Riccardo Diotallevi con Focotto, e dal design buono di Piergiorgio Carozza e Gabriele Cossu autori di Shockino, il cioccolatino Menzione d’Onore al Compasso d’Oro Award 2015.

L’iniziativa si aprirà con i saluti di Vittorio Gagliardini, editore di Mappe, Valeria Mancinelli, Sindaco di Ancona, e con un intervento di Rodolfo Giampieri Presidente dell’Autorità Portuale di Ancona. Seguirà una riflessione a più voci sui temi della città nel contesto adriatico nazionale e transfrontaliero, sul ruolo del contemporaneo e della sua rappresentazione con Pippo Ciorra Professore Ordinario dell’Università di Camerino, Margherita Guccione Direttore del Maxxi Architettura, Monica Caputo di MAC – Manifestazioni Artistiche Contemporanee e Cristiano Toraldo di Francia, Direttore Editoriale di Mappe.

“Dopo due aperture eccezionali – la Chiesa del Gesù sempre con Olivo Barbieri e la Polveriera Castelfidardo al Cardeto – torniamo ad Ancona con un’ esperienza speciale, l’accesso al mercato ittico nel porto del Mandracchio – dice Vittorio Gagliardini. Un onore e un privilegio offrire una lettura nuova non solo di quel luogo ma dell’intera area portuale che vive un momento di grande fermento progettuale, un traino per la città tutta cui dedichiamo nella rivista un ampio e approfondito speciale. Un vero ringraziamento ai compagni di strada pubblici e privati che ogni volta ci aiutano a valorizzare i luoghi che custodiscono il valore e le identità delle nostre comunità marchigiane.”

L’importanza dell’evento, il focus su Ancona e la centralità del porto sono stati rimarcati da tutti i promotori dell’evento.

L’intervento di recupero e valorizzazione del porto antico è un primo concreto risultato del desiderio di ripristinare il rapporto città-porto attraverso il patrimonio monumentale dello scalo – dichiara Rodolfo Giampieri, Presidente dell’Autorità Portuale di Ancona. E’ un percorso che proseguirà in un’ottica di sostenibilità, l’approccio migliore per condividere progetti fattibili che portano valore aggiunto al territorio e alle sue comunità”.

“Il porto, nel cuore della città, è un’occasione straordinaria di rapporto con il mare oltre che di sviluppo economico per l’intera comunità. Il percorso avviato con la valorizzazione delle  eccellenze che sono sul fronte mare ha già raggiunto dei risultati maturi in alcuni luoghi, in particolare, nell’area della Mole Vanvitelliana e del porto antico – sottolinea Valeria Mancinelli, Sindaco di Ancona. Su questo proseguirà il percorso di valorizzazione col progetto che presenteremo sui bandi regionali ITI che consentirà di costruire l’accesso  alla città storica attraverso la passeggiata a mare,  il sistema degli scavi archeologici e Palazzo degli Anziani. Le altre aree su cui il ripensamento della città attraverso il legame con il mare va maturando, sono quelle che riguardano il lungomare Nord e l’ipotesi di interramento del piede di frana, zona del Mandracchio, che può essere un altro punto di cerniera con un quartiere storico come quello degli Archi”.

Details

Date:
24 febbraio 2016
Time:
8:00 - 17:00
Website:
http://www.mappelab.it/26-febbraio-2016-presentazione-mappe-7/

Luogo

Mercato Ittico del Mandracchio
Ancona, Italia

Organizzatore

MAPPElab