POP UP! BIKE TOUR. LA’RTE CONTEMPORANEA IN BICICLETTA
ITINERARI CICLOTURISTICI GUIDATI NELLE MARCHE

Il festival Pop Up! lancia due nuovi itinerari cicloturistici alla scoperta delle opere d’arte realizzate da artisti internazionali su architetture e luoghi non convenzionalmente destinati alle arti.
Nel susseguirsi delle edizioni il festival ha regalato agli spazi pubblici delle Marche un catalogo di ventiquattro opere di urban art, poster art e installazioni innestate nel contesto urbano, rurale, sociale, culturale e imprenditoriale del territorio.
Il festival Pop Up! promuove il territorio marchigiano come spazio di sperimentazione artistica e luogo di destinazione turistica. Pop Up! Bike Tour, in linea con la mission del festival, rende il territorio vivo e partecipato coniugando arte, paesaggio e sport. Ciclisti esperti e non, giovani, famiglie, bambini, amanti dell’arte e dell’escursionismo sono invitati ai Bike Tour, occasioni d’incontro e di partecipazione popolare nel rispetto dell’ambiente e della mobilità sostenibile alternativa che coniuga l’utilizzo del treno con quello della bicicletta.

ITINERARIO 1
Pop Up! Bike Tour ad Ancona: l’arte pubblica nel paesaggio urbano

Il primo itinerario si concentra sull’innesto dell’opera d’arte nel paesaggio urbano rivelando il dialogo dell’arte contemporanea con la storia, l’architettura industriale e gli ambienti di lavoro della filiera del pesce del Porto di Ancona. Il tour parte dall’opera dell’artista Nicola Alessandrini presso il Raval Tapas Bar in Piazza del Plebiscito, prosegue verso l’opera di OzmoM-City e Run in Largo Oberdan e raggiunge i luoghi di lavoro del Porto che ospitano un ricco catalogo di opere pittoriche realizzate da Sten LexRoaGio PistoneCamilla FalsiniJames Kalinda Andreco, fino ai maestosi silos di Blu e Ericailcane. Il tour prosegue verso il Padiglione dei Retari che ospita l’istallazione poster art della convention internazionale MiManifesto, passa dall’istallazione poster art di William Vecchietti presso la Cooperativa Pescatori e dalle infrastrutture della rotatoria Einaudi dipinte da Dem108, ZosenWilliam VecchiettiAllegra CorboBlastYuri RomagnoliMaurizio Senatore.
Il tour fa tappa anche a Porta Pia, storica porta d’ingresso alla città di Ancona che contiene il prezioso ciclo pittorico ROVINA di Ericailcane, un’opera contemporanea protetta dalla Soprintendenza ai Beni Paesaggistici e Architettonici delle Marche e chiusa dal 2010 alla visita del pubblico.

ITINERARIO 2
Pop Up! Bike Tour in Vallesina: l’arte pubblica nel paesaggio rurale

Il secondo itinerario parte dalla Stazione di Genga, nel cuore del Parco Naturale della Gola della Rossa, e si snoda lungo la ciclabile che costeggia la ferrovia, fra contesti naturalistici suggestivi come la Strada Clementina e l’Abbazia di Sant’Elena e i grandi murales dipinti sulle architetture delle stazioni ferroviarie di Serra San Quirico, Castelplanio, Castelbellino e Jesi dagli artisti 2501, Basik, Turbosafary, Nicola Alessandrini, Gio Pistone, Allegra Corbo.
Il tour rientra nell’ambito del progetto POP UP! STAZIONI CENTRALI realizzato in collaborazione con RFI Rete Ferroviaria Italiana: una galleria d’arte urbana lungo la linea ferroviaria Roma/Ancona. Le stazioni, trasformate dagli interventi artistici, diventano luoghi sociali e attrazioni, oltre che mete esclusive di passaggio, e riconquistano la centralità nella vita delle città. Il tour fa parte del Distretto Cicloturistico della Vallesina.